fb tw yt fl rs is

Newsletter

Clicca qui per iscriverti alla newsletter

MOSTRE


macula

 

OLTRE IL NAUFRAGIO

video istallazione a cura di Macula

Nei tunnel dei sotterranei di Rocca Costanza, l’istallazione di Macula conduce il visitatore a tu per tu con storie pesaresi di naufraghi di ieri e di oggi. Testimonianze concrete di chi ha trovato la forza di trasformare i naufragi della vita in occasioni di rinascita e riscatto. Storie di chi ha avuto il coraggio di non mollare e di chi ha mollato tutto per inseguire la vita palpitante di nuovi inevitabili naufragi. Dalla seconda guerra mondiale vista attraverso gli occhi innocenti di una bambina di Candelara, protagonista del romanzo "Evelina e le fate" di Simona Baldelli, ai racconti dei giorni nostri documentati dal giornalista Alberto Pancrazi.

  

naufraghi

 

NAUFRAGHI 

Una catastrofe (forse) necessaria

mostra fotografica di Edoardo Serretti

Pochi scatti che immortalano il crescente e incosciente naufragare collettivo. Il crollo inesorabile dei vecchi cardini di identificazione e determinazione potrebbe permettere all’individuo di disinteressarsi del sociale per iniziare a esplorare in profondità se stesso, ricercando gli elementi essenziali che costituiscono la propria autenticità. Eppure, lo smantellamento delle sicurezze e l’incombenza dell’incertezza conducono a una frenetica ricerca di altri appigli a cui aggrapparsi e finiscono per naufragare di nuovo nel burrascoso mare sociale che travolge ogni autenticità.

 

 

 

 

corto_in_accademia

 

 

 

CORTO IN ACCADEMIA

Corti provenienti dalle Accademie di Belle Arti

Cortometraggi prodotti da tutte le Accademie di Belle Arti italiane animano i sotterranei di Rocca Costanza e cristallizzano frammenti del nostro presente grazie alle forme contemporanee di fare cinema: dallo smart-phone, alle serie tv, alle web-series, al cinema d'animazione. Il cortometraggio, proprio come un aforisma filosofico, pone lo spettatore di fronte a una verità intuitiva che non ha bisogno di argomentazioni. 

 

 

 

 

  

maurizio_galimberti

 

NEI MARI ESTREMI 

omaggio a Lalla Romano

mostra fotografica di Maurizio Galimberti

Le polaroid del celebre Istant Artist Maurizio Galimberti hanno trasformato in arte contemporanea un genere pop. La mostra immortala le emozioni dell’incontro lirico e catartico tra il fotografo Maurizio Galimberti e la scrittrice Lalla Romano. Le polaroid squadernano in pochi scatti un’anima segnata da dolorosi naufragi e malinconici approdi. “Le mie emozioni ti fotografano – scrive Maurizio a Lalla – con la mia anima, con me stesso. Guardo le fotografie, le tue mani, le tue memorie. Le ho colte. Oggi sono più ricco, ho visto la sofferenza dell’arte, della vita”.

 

  

 

  

Deep1

 

DEEP

video istallazione a cura di Matteo Catani

I sotterranei di Rocca Costanza si allagano. La video istallazione di Matteo Catani trasforma le nicchie in una enorme vasca che lentamente si riempie d’acqua. L’acqua diventa elemento di trasmissione, esperienza visiva ed emozionale. Il gioco di proiezioni sfrutta la sostanza liquida come mezzo di comunicazione dove affiorano stati d’animo diversi e contrastanti.

 

  

 

una_barca_e_un_uomo

 

 

 

 

 

UNA BARCA E UN UOMO 

il viaggio, la tempesta, il disastro, la vita

video istallazione a cura di Matteo Catani

All’interno di una delle torri di Rocca Costanza, una suggestiva videoinstallazione rievoca l’atmosfera di una baia dove si osserva, di notte, la fine di un naufragio e l’inizio di una nuova vita. Una quinta scenica dove l’acqua è l’elemento predominante. Dopo il naufragio, rimane il nulla, la calma e la sagoma inerme di un superstite che scorge l’orizzonte. L’acqua che lo ha condannato e salvato allo stesso tempo si anima con messaggi tratti dalla poesia di Ungaretti “Allegria di Naufragi”.

volontari

WE WANT YOU!

Vuoi contribuire?

16

VIDEO

Conferenze, spettacoli, contributi

foto

FOTO

Le immagini degli eventi del festival

rassegna_stampa

RASSEGNA STAMPA

Dicono di Noi