fb tw yt fl rs is

Newsletter

Clicca qui per iscriverti alla newsletter

Torna “Philodiritto”, il Festival per ripensare la modernità
Data pubblicazione : 15/11/2018
Foto sommario

Filosofia e cinema, diritto e serie TV. Nuovi modi di pensare il contemporaneo al cuore di Philodiritto, il Festival della “pop filosofia del diritto” che torna a Macerata il 16 e 17 novembre dopo il successo della prima edizione per rimescolare con arguzia linguaggi tradizionali e fenomeni moderni della cultura di massa.

L’evento organizzato dall’associazione culturale Popsophia in collaborazione con il Comune di Macerata e gli organi istituzionali e associativi dell’avvocatura maceratese, si riconferma nella suggestiva cornice del Teatro Lauro Rossi per due giorni di letture, conferenze e spettacoli inediti in compagnia di importanti personalità del panorama culturale italiano, dal giornalismo alle professioni forensi.

Se le discipline del diritto vantano nella città marchigiana una tradizione secolare, l’approccio ai complessi temi della giustizia nel mondo contemporaneo è tutt’altro che superato: la scommessa è avvicinare il pubblico alle questioni giuridiche di massima attualità, dal processo mediatico ai pericoli del giustizialismo, strizzando l’occhio alle più popolari espressioni della società moderna nella letteratura, nel cinema e nella fiction.

«Filosofia, giustizia e cultura pop si incontrano creando un nuovo sodalizio utile per un pubblico desideroso di nuovi stimoli e contaminazioni, indispensabile per la formazione degli avvocati e degli insegnanti del nuovo millennio» spiega la direttrice artistica di Popsophia, Lucrezia Ercoli, accogliendo il supporto e l’entusiasmo del Sindaco di Macerata Romano Carancini, per il quale «philodiritto rappresenta un nuovo modo di avvicinare il concetto di giustizia alla vita di tutti i giorni, destagionalizzando la possibilità di confrontarsi e stare insieme in un centro storico». Il Festival infatti, di cui sono partner d’eccezione il Consiglio Nazionale Forense e l’Unione Camere Penali italiane, non trascura l’approccio didattico: tutti gli appuntamenti avranno valore di aggiornamento professionale scolastico, con il riconoscimento dell’Ufficio Regionale, e di formazione forense. Avvocati e docenti possono accreditarsi sul sito dell’evento, e tutti gli appuntamenti saranno a ingresso gratuito.

(Il Dubbio)

 
Leggi tutto l'articolo >>

Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
Puoi inserire ancora 2000 caratteri
indietro

volontari

WE WANT YOU!

Vuoi contribuire?

16

VIDEO

Conferenze, spettacoli, contributi

foto

FOTO

Le immagini degli eventi del festival

rassegna_stampa

RASSEGNA STAMPA

Dicono di Noi