fb tw yt fl rs is

Newsletter

Clicca qui per iscriverti alla newsletter

La popsophia interroga i fenomeni della cultura di massa attraverso la voce dei suoi protagonisti- Giornalisti, scrittori e artisti contemporanei si interrogano sulle narrazioni pop che alimentano l'eterna confusione tra sogno e realtà: siamo fatti della stessa sostanza dei sogni?

Il dream pop di Vanessa Spernanzoni. Laboratori di animazione sulle molteplici sfumature del sogno con percorsi di scrittura creativa guidata per brevi drammaturgie da mettere in scena. Ospite il ventriloquo Nicola Pesaresi con le sue suggestive performance "coprirsi facendo parlare un altro per noi".

"I sogni dell'artista", nei locali di Sted il "modo" di creare quadri di Renè Ciampa, in tema con i diversi simboli che riportano al "sogno" (il segno dell'infinito, le stelle, l'acchiappasogni, l'occhio) con le basi degli origami in laboratorio.

Ogni sera il meglio dell'enograstronomia delle Marche. Il centro storico diventa una mèta obbligatoria per gli amanti del buon cibo e del buon vino. Quattro stand enograstronomici a cura di quattro chef stellati. Con piatti tutti da scoprire, in un connubio tra innovazione e tradizione, per un suggestivo viaggio alla scoperta dei sapori del territorio.

Le serie tv più amate del grande schermo raccontano la stretta correlazione tra sogno e incubo, tra utopia e distopia, tra desideri e paure. La narrazione seriale rappresenta la controstoria del presente mischiando fantasia e realtà per dare voce alle inquietudini di una generazione preoccupata.

Una scatola ribelle di frammenti cinematografici, televisi e musicali scovati e montati dal videomaker Riccardo Minnucci. Visioni oniriche che si trasformano nei sogni collettivi della società di massa contemporanea.

I "philoshow" di Popsophia sono spettacoli filosofico-musicali, produzioni inedite dove la riflessione filosofica si contamina con il cinema, l'arte e la musica. Un linguaggio sperimentale - con montaggi cinematografici, performance teatrali e musica dal vivo - per toccare il confine tra immaginazione e realtà, tra sogno e veglia.

Nel cortile della Pinacoteca, a cura di Magda Crescentini, Ilaria Giancamilli e Alessandra Renieri, tre incontri per sognare e divertirsi con la matematica. Arte, danza e amore danno i numeri. In collaborazione con Matementor. Degustazione vini Fontezoppa.

Lo scenario musicale contemporaneo raccontato dalla filosofia. Tra esecuzioni dal vivo, frammenti di videclip e interpretazioni filosofiche, le icone della musica diventano la cartina tornasole del tema 2018.

Il tema "Dreams are my reality, i sogni sono la mia realtà" raccontato nell'arte con un percorso multimediale per vivere un'esperienza percettiva e interattiva nelle straordinarie location di Civitanova Alta: Auditorium Sant'Agostino, chiostro San Francesco, Piazzetta 25 luglio.

volontari

WE WANT YOU!

Vuoi contribuire?

16

VIDEO

Conferenze, spettacoli, contributi

foto

FOTO

Le immagini degli eventi del festival

rassegna_stampa

RASSEGNA STAMPA

Dicono di Noi